adriano cascella

Adriano Cascella e la sua Officina della Pizza 380°

Dall'arredamento alla ristorazione passando per inventiva e creatività

La pizzeria Officine della Pizza 380 Gradi  si trova a Villaricca, nel napoletano. Al timone vi troviamo Adriano Cascella e Salvatore Di Stasio, giovani titolari.

In verità, Adriano Cascella proviene dal mondo dell’arredamento. L’esperienza maturata in questo settore gli ha permesso di mettere insieme diversi aspetti, nella realizzazione di una pizzeria tutta sua. Questo al fine di far star bene il cliente. Non a 360°.. bensì a 380°.

La differenza di quei venti gradi in più sta tutta nel voler offrire una esperienza completa con dei valori aggiunti. Ossia, prodotti di qualità, un servizio professionale, una pizza dalle caratteristiche uniche. Di alta digeribilità, per esempio. E birre mesciate in un determinato modo, per offrire al cliente il meglio sotto tutti i punti di vista.

Inoltre, il nome fa riferimento anche ai gradi associabili alla temperatura del forno in cui sono cotte le pizze.

ADRIANO CASCELLA, LA SUA OFFICINA DELLA PIZZA

Nel menù dell’Officina della Pizza 380 gradi  di Adriano Cascella troviamo delle pizze sempre diverse. Sono pizze ricche di gusto, preparate con ingredienti genuini di eccellenza che “raccontano” il territorio e ne seguono la stagionalità.

Tra le pizze più amate troviamo la “Nerano“, una pizza diventata un cult di 380 Gradi Officine della Pizza. Arricchita da crema alla Nerano (un sugo alle zucchine tipico della tradizione partenopea), fiordilatte di Agerola e condita, all’uscita dal forno, con chips di zucchine fritte e Provolone del Monaco grattugiato.

Ed anche,  la pizza”Fiume in piennolo“, preparata con i caratteristici pomodorini del piennolo del Vesuvio e i locali peperoncini “del fiume” insieme alla Stracciatella di Bufala all’uscita.

Molto amati anche i fritti in versione deluxe. Per esempio, la Carbonara Scomposta. Si tratta di una frittatina di pasta che ha all’interno una crema cacio e pepe e all’esterno una fonduta sempre cacio e pepe su cui è adagiato un tuorlo d’uovo marinato, panato e fritto.

C’è una attenta conoscenza della cucina ed anche un’occhio all’innovazione.

Ed a proposito di innovazione, da l’Officina della Pizza il servizio è digitalizzato: con una pulsantiera su ogni tavolino è possibile chiamare i camerieri o richiedere il conto.

 

Una esperienza da vivere a.. 380 gradi.

 

Continuate a seguirci su Instagram.

Altre storie
pizza senza mozzarella
Pizza senza mozzarella, ma non senza gusto: ecco a voi svelate le migliori 5!