Manifatture Sigaro Toscano: qualità, tradizione e innovazione dal 1818

Eccellenza italiana famosa in tutto il mondo

“Da duecento anni vediamo il nostro lavoro andare in fumo e siamo contenti”. Più che uno slogan, quello con il quale Terry Nesti inizia a spiegarci i valori dell’azienda nella quale svolge l’incarico di coordinatore eventi, è la perfetta sintesi della filosofia che dal 1818 caratterizza l’attività di Manifatture Sigaro Toscano, un marchio che rientra di diritto tra le eccellenze italiane e che porta in tutto il mondo la nostra cultura artigianale.

La tradizione al passo coi tempi

Il Toscano merita di essere considerato ben oltre la sua specificità di prodotto destinato ad una precisa tipologia di fumatori. Bisogna entrare nella tradizione del costume italiano per comprendere a fondo il valore di questo sigaro realizzato esclusivamente con foglie di tabacco Kentucky, una tipologia unica al mondo caratterizzata da sentori di legno e tostatura che rendono  il Toscano il complemento ideale in situazioni conviviali come cene o drink. “L’abbinamento con i grandi vini rossi italiani è impossibile per qualsiasi sigaro al mondo ad eccezione del nostro”, spiega Nesti.

Un prodotto ideale per ogni degustazione

“A livello internazionale – spiega ancora Nesti – la degustazione del sigaro è accompagnata soltanto ai distillati e raramente al cioccolato. Noi invece abbiamo voluto creare situazioni in cui siano previsti tutti gli stadi della materia. Quello gassoso è rappresentato ovviamente dal fumo; per quello liquido ci orientiamo, oltre che sui vini rossi, anche sulla birra e su bevande analcoliche come thè, caffè e chinotto. Per lo stadio solido, invece, l’abbinamento ideale è con i formaggi”.

Il Sigaro Tosano con gli chef italiani

Sigaro Toscano è protagonista di contaminazioni che hanno portato a collaborazioni con chef prestigiosi come Cristiano Tomei e Davide Oldani. Foglie di tabacco Kentucky sono state utilizzate anche nel processo di affumicatura dei prodotti del Consorzio Mozzarella di Bufala.

Toscano: il sigaro dell’amicizia

“Il nostro lavoro – conclude Nesti – resta ancorato alla tradizione ma è anche improntato a una innovazione basata sulla continua ricerca e sperimentazione. C’è però un punto fermo a cui teniamo molto: per la sua forma il Toscano è l’unico sigaro al mondo che può essere diviso in due, e questo ne fa anche un simbolo dell’amicizia”. https://www.manifatturesigarotoscano.it/

M.B.

Altre storie
birra artigianale
Italy Beer Week: la nuova sfida per la birra artigianale