Per Altroconsumo quella del Mulino Caputo è la migliore farina

Caputo merita il gradino più alto del podio

Secondo un test condotto da Altroconsumo, la farina Mulino Caputo merita di ottenere la consacrazione ufficiale come “Migliore farina”. E lo diventa con la sua farina Pizzeria, la versione domestica della Sacco Rosso professionale.

 

IL TEST DI ALTROCONSUMO

Che la farina del Mulino Caputo fosse buona e di qualità, lo si sapeva già a prescindere. Per l’appunto, i pizzaioli di circa 100 Paesi nel mondo scelgono proprio questa farina, ogni giorno, per realizzare le loro pizze.

La consacrazione ufficiale come “Miglior farina” è arrivata al Mulino Caputo questo mese. Come anticipato, si è partiti da un test condotto da Altroconsumo. Trattasi dell’Associazione per la tutela e difesa dei consumatori più diffusa in Italia. Specificamente specializzata da anni nel passare al “setaccio” i  prodotti. E dunque nel fornire ai consumatori e agli utenti schede dettagliate e meticolose sulle caratteristiche analizzate dei vari prodotti.

Il parametro principale di Altroconsumo è stato la lettera W. Che indica la forza della farina, cioè la migliore qualità e quantità di glutine che ritroveremo nella nostra pizza. Più alto è il valore della W , più quel tipo di farina sarà adatto alle lunghe lievitazioni. È il più attendibile test che rivela la differenza tra una migliore farina per pizza e un’altra più scadente. Attenzione, però. Non si butta nulla: le farine con minore W sono utili per preparare biscotti e frolle, ad esempio.

 

MULINO CAPUTO, LA MIGLIORE FARINA

Come si è arrivati a decretare la miglior farina? Così: su 11 farine testate, in forma anonima da laboratori indipendenti, quella prodotta da Mulino Caputo ha decisamente conquistato il podio. Ciò grazie ad un punteggio pieno nei test e un giudizio di eccellenza. La prova decisiva è stata la resa a cotto in ogni suo punto. Si presenta con crosta friabile. La Mollica umida al punto giusto. Decisamente perfetta, dunque tra le migliori farine selezionate.

Per l’Ad dell’azienda, Antimo Caputo, si tratta di una grande soddisfazione e di un attestato che conferma le scelte produttive di questa famiglia di mugnai, giunta alla terza generazione. E che investe da sempre nella qualità e nel controllo della filiera del grano. Dunque, puntando incessantemente su qualità e naturalezza, vince una sfida importante. Ossia, quella di portare nelle case degli appassionati dell’impasto la stessa farina che utilizzano i professionisti.

 

Continuate a seguirci su Instagram.

Altre storie
Nuovi viaggi Slow Food Travel
Slow Food Travel: viaggi da sogno… e di gusto!