Alfonso crisci

Alfonso Crisci: quando l’arte di uno Chef diviene puro genio!

Dispositivi d’avanguardia a servizio della più antica tradizione. È proprio così che lo Chef Alfonso Crisci sa segnare una nuova e geniale svolta nella storia della gastronomia nazionale. Tra intuito formidabile, ricerca, sperimentazione e infinita creatività, lo Chef executive del ristorante Oltremare di Maiori sa infatti fondere in un solo piatto non solo la bontà di un’arte gastronomica saporita e ingegnosa, ma soprattutto l’efficacia di un’avanguardia messa a servizio della stessa.

Chef Alfonso Crisci: un’arte differente!

L’avreste mai detto che, anche in cucina, si potessero ad esempio utilizzare dispositivi di tipo medico? Beh, lo Chef Alfonso Crisci si, ed è proprio con questa sua furba, originale, creativa e geniale trovata che possiamo ammirare, nelle sue cucine, strumenti che sanno andare ben aldilà del semplice mixer!

Una brillante trovata!

Tra ultrasuoni, omogenizzatori, distillatori e tanto altro, la tradizionale cucina dello Chef sa infatti farsi moderna e sublimare, senza amai oscurare, la concretezza di una gastronomia davvero raffinata e saporita. Un’intuizione, quella dello Chef, ma soprattutto una brillante e sagace trovata, che ha saputo quindi dar sfoggio, oltre che notevole e ulteriore prova, di un’abilità senza pari e non certo limitata alla sola composizione del piatto o dell’ingrediente.

Chef Alfonso Crisci: Una gastronomia d’avanguardia

Perché questi aspetti, per lo Chef Alfonso Crisci d’Oltremare, sono sì basilari e rilevanti; ma non certamente gli unici! aspetti da accompagnarsi rigorosamente all’amore e ad un impegno in grado di far evolvere e perfezionare una gastronomia buona, golosa e tradizionale in un’arte meravigliosamente stimolante e avvincente. Dopotutto, che apparecchi medici da laboratorio possano adattarsi in cucina per eliminare; ad esempio, addensanti da salse o conseguire cotture maggiormente uniformi non è certo una pratica comune o consolidata; bensì una originalissima trovata in grado di appassionare i più curiosi commensali e ingolosire addirittura i degustatori più esigenti!

Tutto sommato la tradizione è bella e saporita; ma se coadiuvata da un impegno costante come quello dello Chef Alfonso Crisci; oltre che dai benefici apportati dalle strumentazioni moderne; non potrà che dar vita a straordinari capolavori artistici tutti da ammirare, da gustare e ancor più, sorprendentemente, da godere.

Altre storie
A Rota, la pizza romana che crea dipendenza