Nuove aperture a Roma ottobre 2021

Nuove aperture a Roma ottobre 2021

I nuovi locali da provare questo autunno nella Capitale

Anche il mese di ottobre 2021 è stato caratterizzato da nuove aperture a Roma. Dopo praticamente un anno di lockdown, è stata una gioia durante l’estate poter uscire a cena fuori nei locali o a bere qualcosa oltre orario. Moltissime pizzeriepub, botteghe e ristoranti sono finalmente riuscite a ripartire dopo la forte crisi economica dovuta all’emergenza covid. Tuttavia, insieme alle vecchie leve fioccano senza sosta nuovi indirizzi, che danno speranza e energia al comparto ristorativo.

NUOVE APERTURE A ROMA

Ecco qui alcuni nomi da provare a partire da questo autunno, tutte nuove aperture a Roma del mese di ottobre 2021.

Bauhaus

Situato nel cuore della Garbatella,  si tratta di un locale poliedrico che in 250 metri quadrati che ospita un laboratorio del pane con pizzeria e ristorante. Il progetto, che ruba il nome all’omonima corrente architettonica tedesca, è nelle mani dei medesimi proprietari del vicino Biffi, ed è giovane e vincente nell’offerta.

Dazio

Ubicato a Via Nomentana. Federico Del Moro e Federico Coniglio hanno aperto Dazio, una realtà fuori dal comune che valorizza il prodotto pizza. Si tratta di una pizza di stampo napoletano, leggera ed altamente digeribile, accompagnata da cocktail e taglieri di pizza con i fritti.

 

Biondamara

Si tratta di un locale che mette in primo piano la birra, rigorosamente artigianale ed italiana da gustare anche accanto ad interessanti piatti gourmet.

 

Casadora del quartiere Prati

Questo nome particolare nasce dall’unione di due parole, “Casa” e “Dora”(diminutivo di “Azdora”) che nell’immaginario romagnolo rappresenta la vera colonna portante della famiglia, colei che con le mani infarinate stende la pasta al mattarello. Uno spazio dedicato all’arte della pasta fresca, che unisce al laboratorio per la produzione artigianale una proposta gastronomica moderna.

 

NON SOLO RISTORANTI TRADIZIONALI

Tra le nuove aperture a Roma ottobre 2021 c’è anche Bu! Prodotti di Bufala da Paura per questa piccola bottega che già dal nome fa intuire un riuscito matrimonio tra Roma ed il suo gergo giovanile e la Campania e le sue bufale.

 

Romanè

Primo ristorante di Stefano Callegari. Questo nome ha come obiettivo di richiamare il modo di dire dare una romanella, che significa dare una ripulita. Un luogo dall’atmosfera rassicurante e rilassata dove mangiare buon cibo casalingo e verace.

 

Gastromario

Si tratta di un locale ibrido a metà strada tra una  bottega ed un bistrot. L’atmosfera è intima e accogliente.

E per chi ama sperimentare cucine estere diverse da quella mediterranea, Casa Marcelo, a Via Vittorio Veneto, un ristorante che vive di influenze spagnole e sudamericane tra Messico, Argentina, Cuba e Venezuela.

 

Continuate a seguirci su Instagram

 

Altre storie
Ferrarelle: dalle falde del vulcano alle gioie della tavola!