Consegnare pizza a domicilio, ecco gli errori da evitare

come evitare di bruciarsi la buona pubblicità

Quando si tratta di delivery è risaputo che la pizza è molto soggetta ai danni della condensa e al raffreddamento veloce. Questi sono i due motivi principali per cui una pizza molto buona si trasforma in una pizza mediocre. È , a ragione, assurdo pensare che ad oggi il lavoro, l’esperienza, la ricerca dei migliori ingredienti e delle migliori tecniche per l’impasto siano vanificati da un tratto di strada magari neppure troppo lungo che separa il locale dalla casa del cliente.

Quindi ecco quali sono gli errori da evitare quando si deve consegnare la pizza a domicilio

Consegnare pizza calda e croccante a domicilio, come fare

Innanziutto, inutile specificare di non andare oltre con la copertura possibile. È comprensibile che si voglia essere dovunque anche quando si tratta di delivery. Per dare un servizio in più ai clienti. In certi casi però quando la distanza è molto grande, tocca regolarsi diversamente. L’investimento di tempo è un grosso rischio. Consegnare la pizza in una abitazione che dista 20 km dal locale manda all’aria anche il lavoro meglio fatto.

 

Consegnare la pizza ancora calda, morbida e croccante in modo e qulibrato è una sorta di dovere, piacere e convenienza.

 

Quest’ultima in particolare è un ritorno per le attività.

 

Infatti basta pensare al passaparola e delle recensioni positive che si creano per la tua pizzeria. In aggiunta all’effetto che avrà sulle vendite e sull’acquisizione di nuovi clienti. Inoltre si possono consegnare sapendo che rimangono sempre calde.

 

la soluzione che salva le pizze quando bisogna consegnare pizza a domicilio è semplice. Trattasi di forni con sistema anticondensa per la consegna a domicilio Delivery Oven. Sicuramente a livello tecnologico non rappresentano questa grandissima svolta. Però, ed è questo che deve motivare porteranno a un nuovo e più alto livello la pizzeria. Nonché l’orgoglio di pizzaiolo e la conseguente popolarità che ne deriva.

 

Continuate a seguirci su Instagram.

Altre storie
Giornata internazionale della Pizza 2022