il trapizzino di stefano callegari

Stefano Callegari e il Trapizzino a Roma

Una particolarissima invenzione di Stefano Callegari diventata uno degli street food più amati

Stefano Callegari è ormai una istituzione in quel di Roma. Si avvicina al mondo della pizza in punta di piedi, da appassionato e da curioso. Per poi, una volta adulto, decide di farne il suo lavoro. La pizzeria Sforno è una delle sue insegne più celebri. Essendo l’asse Roma-Napoli non troppo lungo, gli piaceva pensare di aver portato nella capitale un po’ dell’ardore del magma del Vesuvio attraverso la sua pizza.

Da lì, una vera e propria ascesa che ha portato alla creazione del trapizzino. Per l’appunto, il Trapizzino nasce semplicemente dalla golosità di Stefano Callegari, ovvero dalla sua voglia di mettere la cucina romana dentro la pizza bianca. Non sopra, perché si asciuga. Ma neppure dentro, perché ci sarebbe stato il problema della fuoriuscita dei vari sughetti. Perché non metterla negli angoli? E questo ragionamento è alla base della creazione di una delle invenzioni food iconiche degli ultimi anni. E che ha portato poi all’apertura di nuovi punti vendita.

IL TRAPIZZINO DI STEFANO CALLEGARI

Il trapizzino di Stefano Callegari è uno street food amatissimo. Si tratta di un angolo di pizza bianca chiusa sui lati realizzata con un impasto di farina di grano tenero e lievito.

Tutti i giorni in tutti i locali Trapizzino in Italia e all’estero troveremo questi Cinque gusti :

  • Pollo alla Cacciatora, da cui tutto è nato
  • Polpetta al sugo, universalmente la più amata, da grandi e piccini
  • Parmigiana di melanzane, proposta ‘vegetariana’ che mette tuttavia d’accordo tutti (chi dice di no alla parmigiana di melanzane?)
  • Doppia panna e alici, con stracciatella di burrata e alici del Cantabrico
  • Lingua in salsa verde, la sorpresa inaspettata che diventato grande classico.

 

Oltre a questi cinque gusti canonici, troviamo anche dei gusti ‘del Giorno’. Si tratta di gusti che variano a seconda delle stagioni. Non solo: troviamo infatti i sughi storici della tradizione romana, tra i quali Coda alla vaccinara e Trippa alla romana. Ci sono anche ricette vegetariane, come zucca mandorle e pecorino e misticanza alla romana, oppure piatti stagionali come pollo con i peperoni e burrata con zucchine alla scapece.

Avete mai assaggiato il trapizzino di Stefano Callegari?

 

Continuate a seguirci anche su Instagram.

Altre storie
Come arredare un locale
Come arredare un locale