Pizza&Spirits: una experience che ci proietta nel futuro

Qualità, esperienza e innovazione firmate Ad Horeca Campania

Qualche anno fa avreste mai pensato di abbinare uno spritz sulla vostra Margherita con mozzarella di bufala? Il cocktail food pairing nel mondo della pizzeria all’estero è un concetto già affermato che con l’avvento dei turisti nella città di Napoli sta però stuzzicando la mente e la fantasia degli operatori di settore. La pizza, in tutte le sue varianti è una delle pietanze più amate in assoluto, ma spesso ci limitiamo ad immaginarla accompagnata da una birra o un vino, quindi perché non a un drink?

Partiamo dall’idea che i cocktail possono offrire un’esperienza di degustazione unica e sorprendente quando sono abbinati alla giusta pizza. Per cominciare, è importante considerare gli ingredienti. Ad esempio, per una pizza con ingredienti piccanti perché non immaginarci un Margarita? Oppure, per una pizza che al palato risulta più delicata, uno Spritz con i suoi aromi di arancia e bitter può senza dubbio esaltarne i sapori senza soffocarli.

Pizza&Spirits: tra cocktail e pizze alla scoperta di nuovi sapori

A partire da queste valutazioni, in condivisione con l’imprenditore Roberto Di Falco e Antonio Pirozzi, Specialist Spirits della Di Cosmo Group, nasce l’idea del Pizza&Spirits. Tenutosi lo scorso 31 gennaio presso Ad Horeca Campania, la scuola di formazione e servizi per il mondo del food&beverage, Durante il Pizza&Spirits è stato spiegato e mostrato nei dettagli come creare in maniera semplice dei cocktail perfetti per accompagnare le pizze alla scoperta di nuovi e sorprendenti abbinamenti. «Pizzeria importanti hanno sposato con entusiasmo l’iniziativa e di questo siamo molto contenti – spiega Maurizio Conte – direttore della scuola Ad Horeca Campania. Molti hanno capito che inserendo nelle loro attività una semplice drink list composta anche da pochi cocktail abbinati alle pizze, possono offrire al cliente un servizio aggiuntivo e soprattutto di qualità. Coniugare il giusto drink alla giusta pizza, inoltre, si tramuta in un’esperienza unica per il cliente».

Pizza&Spirits: alla ricerca di nuovi abbinamenti

«Insieme con Maurizio Conte abbiamo notato che ormai da tempo accanto ad una pizza c’è sempre più spesso un drink. Spiega Antonio Pirozzi, lo spirits specialist che per conto della Di Cosmohttps://www.dicosmogroup.it/ Group si occupa di tutto il comparto liquoristico. Quindi abbiamo creato una formula ad hoc per i pizzaioli che puntano all’innovazione per cercare innanzitutto di sfatare alcuni miti come ad esempio la complessità che c’è dietro agli abbinamenti pizza e drink, spiegando invece quanto può essere semplice ma efficace preparare un Gin Tonic, uno Spritz o un Moscow Mule e affiancarli ad una pizza. Ma la vera svolta c’è stata in aula panificazione, quando abbiamo “costruito” concretamente il drink accostato ad una specifica pizza. Tutto questo ha suscitato molta curiosità nei presenti e la degustazione ha soddisfatto i palati di tutti confermando quanto sia vincente il concetto di cocktail food pairing».

Pizza&Spirits: un’esperienza indimenticabile

«È stata una esperienza molto interessante ed estremamente utile – racconta Antonio Sorbillo, uno dei partecipanti al corso. Io ero già orientato ad inserire nel mio locale la formula pizza&drink. Ma con questa iniziativa ho capito quali sono gli abbinamenti giusti per realizzare il connubio perfetto perché no, anche dare vita ad un nuovo locale basato su questo concept». http://www.pizzeria-sorbillo.it/

Pizza&Spirits: un’idea vincente

«Alcuni dei prodotti che ci sono stati presentati il 31 gennaio non li conoscevo – dice Emilio Di Nardo della pizzeria https://instagram.com/emilio_jarama_pizzaallabrace?igshid=YmMyMTA2M2Y=Jamara anche lui presente al corso. Ad esempio il Gin che da blu diventa rosa, la Vodka russa, il limoncello, e di sicuro li utilizzerò. Credo fermamente che coniugare pizza e drink sia un’idea vincente».

«Conoscevo già la scuola di formazione Ad Horeca Campania – racconta Simona Torquato del ristorante Yolo https://instagram.com/yolochicstreetfood?igshid=YmMyMTA2M2Y=Chic Street Food. Ma sono rimasta davvero entusiasta da questo Pizza&Spirits. Nel mio locale già utilizzo questo tipo di format ma l’incontro con questi esperti professionisti mi ha dato la possibilità di capire dove concentrare maggiormente le mie forze per perfezionare il cocktail food pairing e ottenere gli abbinamenti perfetti di pizza e drink».

Altre storie
Noi di Sala, la terza celebrativa edizione