6 Food Blog per veri amanti della pizza

5 Food Blog per veri amanti della pizza

Ecco i profili social da seguire se siete pizza lovers

Per i pizza lovers, nell’epoca dei social, i food blogger e gli influencer hanno un ruolo molto rilevante nella comunicazione e nell’informare su dove andare a mangiare una buona pizza.

Ecco dunque, per gli amanti della pizza, dieci pagine di food blogger da seguire.

Per restare sempre aggiornati sulle nuove aperture, le nuove tendenze e arricchire il bagaglio di recensioni.

PER GLI AMANTI DELLA PIZZA

La boss delle pizze è tra le prime pagine Instagram a tema food e pizza. La giornalista Ersilia Cacace ha all’attivo numerose collaborazioni con tante pizzerie del territorio campano, che provvede a recensire per i suoi followers. La boss ha fondato anche un’altra pagina dedicata al food campano.

Pizza dixit, alias Giuseppe D’Angelo è un vero appassionato ed intenditore che condivide sul suo profilo Instagram pizze super gustose in giro per il mondo. Ama scoprirne e recensirne sempre di nuove e il suo blog presenta anche articoli in versione inglese.

Pizza_napoletana_stg è un account che raccoglie foto di pizze rigorosamente napoletane da ogni parte del mondo. Perfetto per sapere sempre dove mangiare una bella e buona pizza napoletana.

Pizzadott perché se è vero che il cibo è la migliore medicina che c’è, la pizza allora è una vera e propria terapia del sorriso. Per ogni post una doppietta di tips scientifica e una golosissima pizza.

Pizza_rules è un tripudio di squisite foto di pizza napoletana e pizza in teglia, ma c’è anche tutto su impasti e preimpasti. Quella della pizza è un arte e non vi è arte che non abbia le sue regole. Immagini didattiche e preparazioni che attivano i sensi.

 

Pronti a vedere la vostra home di Instagram invasa da pizze? Allora non vi resta che seguire questi profili. Qual è il vostro pizza blogger preferito?

Per restare sempre aggiornati continuate a seguirci anche su Instagram.

Altre storie
minestra maritata
Come si fa la minestra maritata napoletana? Ecco la ricetta della tradizione e la storia