Carter Oblio: La cucina dell’ingegno

Se il rallentamento della pandemia mortifica ogni sorta di slancio nel campo della ristorazione, Carter Oblio, invece, ne fa tesoro. Ecco le nuove sperimentazioni del celebre ristorante

La ristorazione, in tempi di pandemia, ha sicuramente rappresentato il settore più colpito. Le riprese a singhiozzo, le fasi di stand-by e le ripartenze claudicanti, inoltre, non hanno potuto far altro che penalizzare un settore già duramente segnato. Ma come si suol dire, il bicchiere va visto anche mezzo pieno, e Carter Oblio… ha saputo riempirlo ben più della metà.

Il rallentamento del settore, le opportunità di Carter Oblio

Il rallentamento del settore, nel caso di Carter Oblio, ha infatti innescato un vero e proprio slancio in avanti, una marcia in più. Il tempo di fermo per il noto ristorante è stato, di fatto, solo un tempo dilatato per la nascita di nuove virtuosissime idee e gustose sperimentazioni.

Carter Oblio: difficoltà e ingegno

Fermentazioni, essiccazioni, stagionature e dispense arricchite di materiali pregiati di ogni sorta. Questo è tanto altro ancora per il ristorante Carter Oblio di Prati. Il lavoro dello Chef Ciro Alberto Cucciniello, già celebre per la ricercatezza della sua cucina ed il suo grande impegno, ha infatti saputo dare proprio in questi tempi ulteriori frutti soprattutto nella tecnica della panificazione.

Taglieri e affumicature

Taglieri di pani che spaziano dall’affumicature delle farine, alle miscele di grano, ed ancora, la preparazione di melasse e malti così come degli impasti più variegati; questo ha significato il periodo di fermo per Carter Oblio. Tutt’altro che uno stop.

Luci mai spente

Periodo di fermo, quello del civico 21 di via Belli, che le luci in cucina, in realtà, non le ha mai spente. Ed anche se la Scarpetteria rappresenta il nuovissimo format di successo figlio proprio di questo duro periodo, una nuova sinfonia di gusto e cromie si dirama proprio da quelle cucine.

Il Mezzo pacchero con scorzonera, tartufo nero e aglio nero, il Pulled pork di maialino nero affumicato con kimchi piccante e crescioni invernali e nuovi ed originalissimi bun nascono proprio dalla ricerca affinata in quella luminosa cucina Alla fine, è risaputo, la difficoltà è tana dell’ingegno, e Carter Oblio ha saputo ingegnarsi.

 

s.g

Altre storie
Nuove regole anticovid in pizzeria obbligo vaccinale e Green Pass rafforzato