Vasame: la Pizzeria in cui tutto è “al bacio”!

Con l'apertura della nuova pizzeria Vasame, la vera storia d'amore con la pizza napoletana sa arrivare fino a Viareggio!

Atmosfera vivace e ambiente ricco di gusto ed energia. Questo e tanto altro ancora per l’inaugurazione di “Vasame”, la nuovissima pizzeria aperta dal Gruppo Capri (Alcott e Gutteridge) sulla Passeggiata di Viareggio.

L’inaugurazione di Vasame per una serata da ricordare

Con un week-end all’insegna della musica più tipica napoletana, di un trio di posteggiatori vecchia scuola tanto abili quanto simpatici e di una pizza impeccabile, “Vasame” ha infatti potuto dare ufficialmente il via ad un’attività che potrà di gran lunga colpire e ammaliare i suoi ospiti.

Vasame: la vera tradizione della pizza napoletana

La pizza proposta dal locale “Vasame”, vera pizza della tradizione napoletana, dall’inizio alla fine, e dagli ingredienti fino agli autori, potrà infatti regalare al goloso cliente uno straordinario piacere che potrà soddisfare ben più che il solo palato. Gusto infatti, ma anche vista. Anche gli occhi degli ospiti potranno infatti godere della piacevole vista di una realtà tanto bella da vedere quanto buona da gustare.

La bellezza e la bontà di Vasame

Non una semplice serata dunque, bensì qualcosa da ricordare. Dopo l’inaugurazione di “Vasame” è infatti ufficiale non solo la bontà della proposta gastronomica, ma anche per la bellezza di una location davvero ineguagliabile e che ben sa celebrare anche la bellezza della terra d’origine della bella pizza.

Una pizza che viene dritta dalla Costiera Amalfitana

Vincenzo, il pizzaiolo di Vasame, che in realtà è un vero e proprio artista, è nato infatti a Tremonti, proprio sulla Costiera Amalfitana e l’interpretazione della sua pizza sa davvero rispecchiare le sue ben radicate origini.

Una scelta coraggiosa e d’amore

Un’interpretazione che sa inoltre egregiamente testimoniare anche il coraggio e l’amore di un ragazzo che, mollando l’università per la vera passione, che è stata tra l’altro anche quella della sua famiglia, ha saputo dunque rinunciare ad una laurea in giurisprudenza per un’altrettanto nobilissima causa.

Ingredienti di qualità e tanto altro ancora

Ingredienti di ottima qualità e di accertatissima provenienza, modalità di preparazione nel pieno rispetto della tradizione… e persino della digeribilità, ed ancora, proposte di gusto da abbinare alla pizza, regina indiscussa della proposta di Vasame, davvero degne di nota. I prodotti e le materie prime utilizzate da Vasame sono infatti di grande sapore e di grande profumo. Nessuna scelta qui è infatti casuale, dall’impiego dei pomodori fino all’altezza del cornicione.

Vasame: la musica che sublima la pizza

I posteggiatori napoletani presenti, artisti di grande spessore proprio come richiesto dalla grandissima tradizione napoletana, cantando e suonando le melodie del golfo più famoso al mondo riescono inoltre a sublimare una vera esperienza di gusto per l’anima, oltre che per il palato.

Il meglio di Napoli

Gerry Gennarelli, Gigi Patierno e Ignazio Laiola, abilissimi nell’esecuzione dei brani ma anche nell’accogliere e avallare le richieste dei clienti, sanno quindi rappresentare anche nella parte più ludica e meno gastronomica dell’offerta di Vasame il fatto che il meglio, in questo ristorante, è stato davvero scelto per ogni aspetto.

La cura del dettaglio… la cura del cliente

Così come l’offerta gastronomica di Vasame sa brillare per precisione e massima cura, anche la cura del dettaglio del ristorante, che sia la scelta dei posteggiatori o anche solo del modo di apparecchiare la tavola, sa dunque farsi testimone di un piccolo angolo di paradiso in cui il cliente può davvero sentirsi coccolato e amato sotto ogni aspetto.

La bellezza della pizza

D’altronde è risaputo, la pizza è buona da mangiare, bella da pensare e soprattutto ottima per concedersi una vera pausa di assoluto piacere. Soddisfare il palato è, di fatto, la prerogativa assoluta di un ristorante che si rispetti. Ma se questo stesso locale è in grado soddisfare, oltre alle necessità del gusto, anche quelle dell’animo… è sicuramente meglio.

s.g

 

Altre storie
Petra Antolini: la nuova Queen del gusto!