La tonda di Forno Brisa ora anche in delivery e take away

La tonda di Forno Brisa ora anche in delivery e take away

Disponibile in otto versioni, la pizza tonda dei creatori del premiato forno di Bologna si può ora gustare a casa

Una realtà in continua evoluzione, un forno che è pane e pizza, ma anche sostenibilità e crowdfunding, etica e imprenditoria giovanile: il Forno Brisa di Bologna, unica insegna regionale a potersi fregiare delle Tre Rotelle della guida Pizzerie d’Italia del Gambero Rosso, rende ora disponibile anche in delivery e take away la sua pizza tonda, una personale interpretazione di un iconico piatto del nostro paese che punta su digeribilità, gusto e creatività, da sempre elementi distintivi dei giovani panificatori di Brisa.

 

Una pizza frutto della collaborazione tra Pasquale Polito e Davide Sarti, fondatori di Forno Brisa, con il nutrizionista Ferdinando Giannone, e della quotidiana ricerca e scelte di eccelse materie prime acquistare da produttori locali. Un processo di ideazione e creazione coerente con i valori che hanno permesso a Forno Brisa di divenire nel giro di pochi anni un caso di riferimento per qualità e lungimiranza. Un impasto leggero realizzato utilizzando farine semintegrali macinate a pietra e successivamente farcito con verdure biologiche di stagione o salumi e formaggi unici nel loro genere.

 

Le pizze tonde di Forno Brisa

Dall’inizio di marzo è quindi possibile ordine tutti i giorni le pizze dalle piattaforme Mymenu, Justeat e Glovo con la formula delivery o quella take away con ritiro presso il laboratorio situato in via Nicolò dall’Arca 16. Il menu, che segue il corso delle stagioni naturalmente, comprende otto pizze: la Margherita (Pomodoro pera d’Abruzzo, mozzarella e basilico), la Stracciatella e Alici (Pomodoro pera d’Abruzzo, stracciatella di burrata, alici e origano), la Amatriciana (Pomodoro pera d’Abruzzo, guanciale al pepe e crema di pecorino romano), la Prosciutto Cotto e Funghi (Base bianca, funghi champignon e spalla cotta di Savigni), la Boscaiola (Base bianca, funghi champignon e salsiccia di Cinta Senese di Savigni), la Ricotta, Bieta e Parmigiano (Base bianca, bietola colorata, parmigiano, ricotta e noce moscata), la Zucca, Cavolo Nero e Ricotta di Nocciole (Crema di zucca, cavolo nero al forno e ricotta di nocciole vegan) e la Humus, Broccoli e Cavolo Viola (Hummus di ceci, broccoli, cavolo cappuccio viola, peperoncino e zest di limone vegan).

 

Un po’ Forno, un po’ bottega

Sulle piattaforme di delivery e sull’e-commerce di Forno Brisa è inoltre possibile acquistare anche gli altri prodotti che vengono realizzati quotidianamente oltre ai prodotti della “dispensa”, come le Colombe pasquali, quella Artigianale con burro di centrifuga di Normandia, miele di sulla di Mieli Thun, composta di mandarini tardivi di Ciaculli di Marco Colzani e arance candite artigianali; o quella alla Gianduia, con gianduia alle nocciole del Piemonte IGP e quella al Caffè arabica coltivato in permacultura in Perù, Pistacchio e Cioccolato bianco.

l.s.

Altre storie
Kbirr: la linea premium per gli Chef stellati