gennaro rapido

La pizza a ruota di carro a Milano da Gennaro Rapido

Il nome della pizzeria nasce da una specialità unica della tradizione

Gennaro Rapido è un pizzaiolo napoletano che ha portato un pezzo di Forcella a Milano. Proprio la Forcella rione partenopeo, la culla della pizza napoletana ‘a rot’ ‘e carrett’, la ruota di carro.

L’attività è stata aperta in piena pandemia, non a caso inaugurata il 7 dicembre, dove a Milano è festa patronale di Sant’Ambrogio.

LA PIZZA ‘A ROT’ ‘E CARRETT’ DI GENNARO RAPIDO

‘’La pizza “A ruota di carretta” si mangiava anticamente nei rioni popolari di Napoli. Deve il nome alla sua forma, proprio come la ruota di carro infatti, è molto grande e sottile ma allo stesso tempo morbida e gustosa. Si tratta di una specialità unica e solo grazie all’arte di alcuni maestri pizzaioli, tramandatasi nel tempo, è possibile gustarla ancora oggi.’’

Leggiamo questa spiegazione già una volta entrati in pizzeria. Fedele alla tradizione in tutto e per tutto.

La pizza di Gennaro Rapido nasce da un impasto diretto con lievito di birra e idratazione all’70%, che matura per 24 ore a temperatura ambiente. Cotta nel forno a legna ad alte temperature, fra i 460 e i 500 °C, per 35 secondi.

In effetti parliamo di un panetto da 300 grammi a impasto diretto come Napoli impone.

Ovviamente, vengono utilizzati specifici ingredienti partenopei doc: farina blu del Mulino di Napoli Caputo, fiordilatte dei Monti Lattari di Latteria Sorrentina, pomodoro bio La Fiammante.

 

L’APERTURA DELLA PIZZERIA

Gennaro Rapido ha lavorato per tanto tempo a fianco di Gino Sorbillo, da cui ha appreso soprattutto la mentalità lungimirante. E in zona Città Studi ha aperto la sua pizzeria, molto fedele alla tradizione.

Infatti, la pizzeria A rot e carrett di Gennaro Rapido a Milano rimanda subito all’atmosfera partenopea.

Il menù offre pizze tradizionali, pizze invernali, antipasti, pizze fritte e dolci, i prezzi assolutamente competitivi per essere a Milano.

La pizza di Gennaro Rapido si fa apprezzare non solo per gusto, ma anche per la digeribilità.

E ciò che la rende tanto speciale è proprio l’amore per Napoli.

 

 

Continuate a seguirci su Instagram.

Altre storie
riapertura dei locali
Riaprire fino alle 22.00: la nuova istanza Fipe