la pizza a napoli.
credits scattidigusto.it

I buoni motivi per non mangiare la pizza a Napoli

Motivi di ogni genere per recarsi a Napoli a mangiare la pizza

Ci sono davvero dei motivi per cui vale la pena mangiare la pizza a Napoli? Napoli è la patria della pizza. Protettrice di una tradizione oggi patrimonio Unesco, sono in realtà tanti i motivi per cui si evita di andare direttamente di andare a mangiare la pizza direttamente a Napoli. Luoghi comuni sull’andamento cittadino sono per l’appunto solo dei luoghi comuni.

Ecco perchè vale la pena andare proprio a Napoli per la pizza.

I BUONI MOTIVI PER MANGIARE LA PIZZA NEL CAPOLUOGO CAMPANO

Tanto per cominciare, la città di Napoli è collegata molto bene e si può raggiungere via treno, autobus, aereo o auto, a seconda delle preferenze.

Dimenticarsi dei cornicioni croccanti, della sfoglia sottile e copertura totale di mozzarella che a sua volta copre il pomodoro. La pizza napoletana è soffice ed elastica, difficile trovarne una uguale anche dai pizzaioli che hanno appreso direttamente a Napoli le tecniche più sopraffine. Solo qui si trova la vera pizza napoletana.

 

La pizza di Napoli è indiscutibilmente più buona, perché a Napoli (e nella Campania in generale) vi è una concentrazione maggiore di professionisti in grado di farla rispettando la tradizione.

Inoltre, il segreto della cottura della pizza pare che sia  ‘geotermico’, ossia nel tufo di cui è costruita la città. Infatti, le misurazioni microclimatiche e gli studi urbanistici condotti tra i Decumani ed i Cardini, hanno dimostrato che il centro della città -un tempo agorà e foro romano, oggi piazza San Gaetano- è una vera e propria oasi felice per i parametri fondamentali per la crescita dell’impasto. Non a caso infatti le più importanti pizzerie di Napoli, quelle più famose per la bontà, si trovano proprio in questa zona.

Mangiare la pizza in quel di Napoli è una vera e propria esperienza. Si tratta infatti di un’immersione totale in un mondo di tradizioni, folklore, persone dalla grande umanità.

 

Infine, secondo uno studio condotto dall’Università di Napoli Federico II, la pizza napoletana fa bene alla salute. Alcuni ingredienti presentano una concentrazione elevata di polifenoli e licopene. Si tratta di sostanze antiossidanti che hanno capacità infiammatore. Questo significa che sono capaci di proteggere da malattie cardiovascolari.

 

Dunque, non solo gusto e tradizione, ma anche scienza e architettura.

 

Continuate a seguirci su Instagram.

Altre storie
IEG e fiere digitali
IEG: fiere digitali per un futuro in presenza